Gli uomini hanno un punto G?

Avvolto in punti G misteriosi, magici e toccanti per gli uomini. È ora di scrivere una poesia!

Dov'è il punto g?

Da un punto di vista medico, tutto sembra molto più prosaico. Questo ambito maschile non è altro che la prostata. L'anatomia è una scienza che non tollera l'approssimazione, ma piuttosto mette tutto al suo posto.

Il punto misterioso è tra l'ano ei testicoli sotto la vescica. Nessun romanticismo. Eppure, un partner che vuole dare al suo ragazzo il massimo piacere cercherà di trovare questo luogo amato e accarezzarlo con tenerezza e precisione.

Orgasmo maschile

L'orgasmo maschile consiste di due fasi. Il primo è l'emissione. Il fluido prodotto dalle ghiandole viene rilasciato nell'uretra della prostata, dove si mescola con lo sperma in entrata e si prepara a uscire. Ciò avviene in pochi secondi, ma porta grande felicità all'uomo.

I terapisti del sesso hanno persino coniato un nome: l'inevitabilità dell'eiaculazione. Il secondo stadio è il momento della compressione dello sfintere. A questo punto il passaggio degli spermatozoi nella vescica è bloccato. Le contrazioni muscolari sono ancora in corso, aiutando a rimuovere lo sperma dall'esterno.

Stimolazione della prostata

Durante la stimolazione del punto maschile, la donna deve essere estremamente attenta e igienica, poiché nel retto sono presenti vari microrganismi. È una buona idea indossare guanti in lattice e usare un lubrificante. Puoi avvicinarti al punto inserendo lentamente il dito nell'ano del tuo partner.

Nonostante i guanti, questo dovrebbe essere fatto con le mani pulite e le unghie tagliate corte in modo da non ferire le mucose sensibili. Il partner dovrebbe essere assolutamente rilassato, il che si ottiene solo con il suo pieno consenso a tale procedura e piena fiducia nella sua amata. Se si sente stretto, avrà dolore perché lo sfintere si chiude e non si può parlare di romanticismo.

Quando viene toccata, questa zona erogena è abbastanza semplice, si può sentire un ispessimento sul lato dell'osso pubico sotto le dita, questo è spiegato dalla forma sferica della prostata e dalla reazione di un amico la ragazza capirà sempre che il risultatoè stato raggiunto. La posa della coppia è di grande importanza. L'uomo dovrebbe sdraiarsi sulla schiena e il partner è tra le sue gambe divaricate. È conveniente per l'uomo mettere una gamba sulla spalla della ragazza. È necessario massaggiare lentamente il punto ji in modo che il tuo partner possa godersi il momento. Gli uomini che hanno avuto un orgasmo grazie agli sforzi dei loro cari lo segnano come indimenticabile e vivo.

Trova il punto G. maschile

Oltre agli effetti interni sulla prostata, ci sono anche quelli esterni

Una donna può premere il cavallo del suo partner con la punta delle dita. Lo rende anche felice. In ogni caso, la prostata gioca un ruolo cruciale nell'eccitazione e nell'orgasmo di un uomo. Si ritiene che la stimolazione della prostata aumenti nel tempo il momento di dolce tensione. E la pressione sulla prostata provoca l'orgasmo anche senza rapporti. In effetti, G è il punto principale di eccitazione negli uomini.

Ciò non significa che non ci siano altre zone erogene sul corpo maschile, ma nessun effetto del genere da nessuna di esse. Lo scroto è anche un luogo di accumulo di recettori, così come l'ano e il perineo, ma il fascio di nervi e vasi sanguigni che circondano la prostata non può essere paragonato. Questo ha determinato la principale zona erogena per gli uomini.

Alcuni uomini imparano il massaggio prostatico solo quando si trovano ad affrontare un'infiammazione della prostata.

L'urologo prescrive un massaggio alla prostata come rimedio molto efficace per la prostatite cronica. Viene eseguito in una struttura medica, il medico massaggia sempre la ghiandola con i guanti. Il massaggio puntuale risolve diversi problemi: questo è il deflusso venoso e un aumento del tono ghiandolare. Questo è anche il drenaggio delle secrezioni grazie alla pulizia delle ghiandole.

A casa puoi anche fare un massaggio benessere del punto G. Oltre all'erotismo, ci sono anche indicazioni mediche. Qui i partner non agiscono più come amanti, ma come pazienti e medici. Tuttavia, non dovresti prescrivere un corso di massaggio da solo. Tali raccomandazioni dovrebbero essere fatte da un urologo che abbia familiarità con il decorso della malattia del suo paziente.

Il punto G è stato scoperto nel 1950 dal ginecologo tedesco Ernst Grafenberg. Prende il nome da lui.